Il bio computer

In un mondo frenetico e sempre più interconnesso, è facile sentirsi sopraffatti dal peso delle responsabilità e delle aspettative. Spesso, ci troviamo a pensare che tutto dipenda da noi: che abbiamo il potere (e quindi il dovere) di controllare, aggiustare e risolvere ogni situazione che ci si presenta davanti. Ma è davvero così?

 

La realtà è che, nonostante il nostro impegno e la nostra dedizione, esistono aspetti della vita che sfuggono al nostro controllo. Riconoscere ciò che possiamo influenzare e ciò che dobbiamo accettare è fondamentale per mantenere un equilibrio emotivo e per non oscillare tra l’ansia di dover gestire tutto e la sensazione di impotenza di fronte a ciò che non possiamo cambiare.

 

Come suggerisce la “Preghiera della Serenità”, attribuita a Reinhold Niebuhr:

 

«Dio, concedimi la serenità di accettare le cose che non posso cambiare,

il coraggio di cambiare le cose che posso,

e la saggezza per conoscere la differenza.»

 

Ma come possiamo imparare a riconoscere questa differenza nella vita quotidiana?

 

Un Esercizio Pratico

Un primo passo può essere quello di fermarsi, riflettere e analizzare le situazioni che ci generano disagio o sentimenti di impotenza. Un esercizio semplice ma efficace consiste nel prendere carta e penna e disegnare due cerchi concentrici.

 

– Nel cerchio più interno, annota le cose che ritieni dipendano direttamente da te. Queste sono le situazioni che puoi influenzare con le tue azioni, decisioni e comportamenti. Sono gli aspetti della tua vita su cui hai un controllo diretto e che puoi modificare attivamente per migliorare la tua situazione o il tuo benessere.

– Nel cerchio più esterno, invece, inserisci gli elementi che non dipendono da te ma da fattori esterni o da altre persone. Queste sono le circostanze che, per quanto possano influenzarti, non possono essere modificate direttamente con le tue azioni. In questi casi, il tuo potere risiede nell’accettazione e nella ricerca di comfort interiore, non nel tentativo di cambiare l’inevitabile.

 

La Saggezza del Distinguere

Riconoscere cosa è effettivamente sotto il nostro controllo e cosa no non è solo un atto di saggezza, ma anche un importante passo verso una maggiore serenità. Capire che non tutto dipende da noi ci libera dalla pressione di dover essere sempre in controllo, riducendo l’ansia e lo stress.

 

Accettazione e Azione

Accettare ciò che non possiamo cambiare non significa rinunciare o essere passivi. Al contrario, significa riconoscere i limiti della nostra influenza e concentrare le nostre energie su ciò che possiamo effettivamente modificare. Questo approccio ci permette di agire in modo più mirato e efficace, aumentando le nostre possibilità di successo nelle aree in cui possiamo fare la differenza.

 

In conclusione, distinguere tra ciò che dipende da noi e ciò che non dipende da noi è un esercizio di consapevolezza e saggezza che può portare a una vita più equilibrata e soddisfacente. Ci insegna ad essere proattivi laddove possiamo esserlo e ad accettare con serenità ciò che sfugge al nostro controllo. Questo equilibrio tra accettazione e azione è la chiave per vivere una vita meno stressata e più centrata sui nostri veri poteri e capacità.

Your Bag
Shop cart Your Bag is Empty